Side Menu
Succede solo a Bologna APS | Verdi o gialle poco importa: ecco le ricette ufficiali delle lasagne
Un grande classico della cucina bolognese sono le lasagne. Un piatto che vanta ben due ricette depositate alla Camera di Commercio di Bologna. Buon appetito!
Associazione Succede solo a Bologna Visite Guidate Eventi
102343
page-template-default,page,page-id-102343,ajax_fade,page_not_loaded,smooth_scroll,
   

Un grande classico della cucina bolognese sono le lasagne. Un piatto che vanta ben due ricette depositate alla Camera di Commercio di Bologna. Buon appetito!

Lasagne verdi alla bolognese

Cominciamo dalla sfoglia e dotiamoci (quantità per quattro persone) di 350 grammi di farina 00, due uova e 200 grammi di spinaci lessati strizzati bene e tritati. Per completare il tutto mancano 500 grammi di ragù, 200 grammi di parmigiano reggiano grattugiato, 350 di besciamella e 100 grammi di burro, oltre a noce moscata, sale e pepe.

Per preparare l’impasto uniamo uova, farina e gli spinaci. Adesso tiriamo la sfoglia in modo che sia di color verde chiaro e non eccessivamente sottile. Tagliamo la sfoglia in rettangoli di 15×10 centimetri e buttiamoli in una pentola di acqua bollente e salata. Togliamoli dall’acqua appena venuti a galla e dopo un veloce passaggio in acqua fredda li facciamo asciugare su un telo di cotone o lino.

Ungiamo con il burro il fondo della teglia e spargiamoci qualche cucchiaiata di ragù e besciamella. A questo punto copriamo il tutto con i rettangoli di sfoglia che servono e ci stendiamo sopra un sottile velo di besciamella, molto ragù e parmigiano e fiocchetti di burro. Questa procedura va ripetuta per almeno sei strati complessivi.

Inforniamo per circa 30 minuti a 180 ° in forno preriscaldato. Inoltre, accendere il grill per non più di due minuti.

Lasagne gialle bolognesi (o lasagne goccia d’oro)

Gli ingredienti (per quattro persone) per la sfoglia sono 400 grammi di farina 00 e quattro uova. A questi si aggiungono 300 grammi di ragù, 100 grammi di animelle, 150 grammi di fegatini di pollo e alcune foglie di alloro. Inoltre, per il condimento serviranno 300 grammi di parmigiano grattugiato, 250 grammi di panna, 100 grammi di burro, noce moscata, sale e pepe. Infine, per i funghi trifolati servono 400 grammi di funghi porcini, due spicchi d’aglio e una manciata di prezzemolo tritato, oltre a olio d’oliva, sale e pepe.

Per cominciare prepariamo un normale ragù bolognese profumato con le foglie d’alloro, a cui aggiungiamo, durante la cottura, prima le animelle tagliate in tocchetti e poi, dopo quindici minuti, i fegatini e facciamo insaporire il tutto per altri quindici minuti. Laviamo bene i funghi e dopo averli asciugati li tagliamo a fettine, li rosoliamo in una padella nell’olio bollente con l’aglio tritato finemente. A fine cottura li saliamo, li pepiamo e ci spruzziamo un po’ di prezzemolo.

Passiamo alla sfoglia: ne prepariamo una di spessore abbastanza sottile e vi ricaviamo dei rettangoli di 10-15 centimetri. Questi vanno poi lessati, lasciandoli al dente, uno o due alla volta in acqua bollente salata, a cui si è aggiunto un po’ di olio d’oliva. Pian piano li scoliamo e li asciughiamo posandoli su un canovaccio. Imburriamo una pirofila da forno e stendiamo sul fondo uno strato di pasta. Lo ricopriamo con la panna, uno strato di ragù e molto parmigiano. Passiamo poi al secondo strato di sfoglia, che va ricoperto con panna su cui stendere i funghi e molto parmigiano. Così via con il terzo strato di pasta con panna, ragù e parmigiano e il quarto con panna, funghi e parmigiano. Arriviamo all’ultimo strato, arricchito da un velo di panna e parmigiano.

Per quanto riguarda la cottura, la lasagna va prima protetta con un foglio di carta da forno e cotta per circa trenta minuti in un forno preriscaldato a 180 °. Togliamo poi la carta e cuociamo per altri dieci minuti.


E voi come le fate?

Scrivi a ufficio.stampa@succedesoloabologna.it

Scopri Bologna con noi


Leggi gli altri articoli